27/12/2022


È configurabile il mobbing lavorativo ove ricorra l'elemento obiettivo, integrato da una pluralità continuata di comportamenti pregiudizievoli per la persona, interni al rapporto di lavoro, e quello soggettivo dell'intendimento persecutorio nei confronti della vittima e ciò a prescindere dalla illegittimità intrinseca di ciascun comportamento, in quanto la concreta connotazione intenzionale colora in senso illecito anche condotte altrimenti astrattamente legittime.


Mobbing - Straining - Nozioni - Responsabilità ex art. 2087 c.c. - Inadempimento datoriale per colpa - Sufficienza - Limiti - Meri disagi o normale contesto organizzativo e gerarchico

← Torna alle Novità